Tra tante cose che in questi giorni ci sono precluse, gli spostamenti sono tra le principali: esiste però un tipo di viaggio che possiamo ancora fare.
Non richiede di uscire dalle nostre residenze, e la Via per compierlo passa direttamente dal vostro salotto.
La nostra associazione ha immaginato di poter venirvi a trovare, portando con sé alcuni degli Ospiti più comunicativi e apprezzati tra quanti, nel corso degli anni, hanno animato la nostra sala Soster con la loro passione e cultura.
Abbiamo chiesto a queste grandi personalità delle scienze di donarci un contributo originale in video, da poter condividere con Voi; e le risposte positive non hanno tardato ad arrivare.
Potete visualizzare, se lo desiderate, un nostro breve saluto introduttivo nel video che segue.
Siamo tornati: con altri strumenti, con la passione di sempre.

La Via delle scienze

Una via più vicina – REINCONTRI

ultimo video aggiunto: 20 giugno

 

Marco Bramanti

Sulle note della famosissima canzone di Lucio Battisti “Emozioni” del 1970, il professor Bramanti ha scritto un bellissimo e ricco testo che richiama importanti concetti matematici come quelli di funzione, infinito, grafici, curve, successioni, limiti, serie, integrali, campi, autovettori, radici ed … equazioni.
L’esecuzione con la chitarra è accompagnata dai disegni realizzati con tratto lieve e divertente da Patrizia Bianchi.
Il professor Bramanti qui riesce magistralmente a presentarci il suo mondo con leggerezza e ironia, atteggiamento di chi volge uno sguardo affettuoso.

Per approfondire

Marco BRAMANTI, Giancarlo TRAVAGLINI, “Matematica. Questione di metodo. Come affrontare la fatica dello studio e scoprire la bellezza. Preparazione ai corsi universitari”, Zanichelli, 2009

 

Manuela Monti

“Quid hic? Intueri naturam. Quo munere? Curiosum esse” ovvero: “Che si fa qui? Si studia la natura. A che pro? Per pura curiosità”. Per alimentare il nostro desiderio di conoscenza, la professoressa Monti, nostra Ospite l’11 ottobre 2019, ci introduce allo studio della cellula staminale per eccellenza, la cellula uovo, piccolo ma complesso laboratorio di biologia molecolare, dal quale potranno uscire terapie e vaccini per patologie oggi incurabili.

Per approfondire

“Storia di una cellula fantastica. Scienza, cultura e natura dell’uovo”, Carlo Alberto Redi e Manuela Monti, Sironi Editore

 

 

Andrea Ferrara

In questo video il professor Andrea FERRARA (che è stato nostro Ospite l’8 novembre 2019) affronterà una domanda che ci accompagna da molti decenni e che risulta sempre affascinante: esistono civiltà intelligenti extraterrestri e possiamo entrare in contatto con loro?
E noi come risponderemmo a questo quesito:
VORRESTE ESSERE TROVATI? SI’ oppure NO, oppure NON ME NE IMPORTA NULLA?

Per approfondire

Uno strano silenzio”, Paul DAVIES, Codice edizioni, 2012
“Contact” Carl SAGAN, , Bompiani, 1985 e l’ omonimo adattamento cinematografico (regia di Robert ZEMECKIS) del 1997  

Massimiano Bucchi

In questo reading – concerto registrato presso il MUSE di Trento il 6 agosto 2015 nell’ anniversario della prima bomba atomica su Hiroshima, il professor Massimiano Bucchi racconta la storia che meravigliosamente e tragicamente si intreccia con la vita di Albert Einstein, dalle prime scoperte del 1905 fino alla realizzazione della prima bomba atomica.
Il pianista e compositore Arturo Stàlteri esegue al pianoforte brani legati al tema dell’atomica (Ultravox, Sting, OMD, Blondie) e altri di Battiato, Brian Eno e dello stesso Stàlteri.

Massimiano BUCCHI (Sociologo, scrittore)

 Arturo SALTERI (Pianista, compositore)

Per approfondire

M. BUCCHI

“Il diavolo non gioca a dadi: da Einstein a Hiroshima”, I corsivi de “Il corriere della sera”, 2015.
“Come vincere un Nobel”, Einaudi, 2017.

 

 

Marco Delmastro

Ancora lui, il bosone di Higgs, protagonista di indagini su di lui o su nuove particelle. Attraverso il  metodo scientifico,  ovvero la  capacità di prevedere, osservare,  calcolare, stimare l’ affidabilità dei dati raccolti, si indaga sempre più in profondità  il mondo dell’infinitamente piccolo.  Nuove particelle potrebbero portare a nuove teorie in grado di spiegare i punti interrogativi ancora presenti: e allora il Modello Standard sarà  ancora l’unica lettura del mondo?

Per approfondire

“Particelle familiari. Le avventure della fisica e del bosone di Higgs, con Pulce al seguito”, Laterza, 2014

www.borborigmi.org: blog per raccontare la scienza e non solo

 

Cesare Barbieri

Che cosa ci può riservare il futuro?

Il presidente americano Trump ha ordinato alla NASA sviluppare il progetto ARTEMIS  per portare uomini e donne sulla Luna a partire dal 2024. Inoltre, la Luna potrebbe essere la stazione di partenza per raggiungere Marte.

E poi, avrà ragione Stephen Hawking che dava il  limite di 100 anni per la sopravvivenza dell’umanità sulla Terra e che quindi  sosteneva l’assoluta necessità di colonizzare Marte?

Chiara Marletto

Sarà possibile  aggiungere un tassello fondamentale nella ricerca di unitarietà delle leggi della fisica e sviluppare una teoria in grado di unificare le forze fondamentali della natura (la “teoria del tutto” di Hawking), rispondendo alla domanda cruciale: è possibile considerare la gravità  una forza quantistica?

Una strada la sta indicando la Constructor theory.

Gianfranco Pacchioni

Ecco formiche o altri  insetti minuscoli che eseguono lavori impegnativi e  di precisione! Non è la prima volta che alcuni scrittori dotati di  grande capacità di “visione” riescono a immaginare  un possibile mondo futuro. E’ il caso anche di Primo Levi, scrittore e chimico:  partendo dai suoi  racconti fantastici degli anni ’60, il professor Pacchioni  ci conduce alle nuove frontiere delle Nanotecnologie 2.0,  ovvero le macchine molecolari.

Per approfondire

“Nanotecnologie! Una rivoluzione già iniziata”,Scienza Express Editore

“Scienza, quo vadis?”, Il Mulino, 2017

“L’ultimo Sapiens”, Il Mulino, 2019

 

Fabio Fracas 

Oltre ad essere uno dei più importanti istituti di ricerca per la fisica nel mondo, il CERN è stato la culla del World Wide Web: dopo 30 anni si prosegue   nella ricerca e nello sviluppo del Quantum Computing anche per garantire un’elevata capacità computazionale  all’interno del sistema LHC ed offrire così ai fisici nuovi strumenti per conoscere ogni giorno un ulteriore tassello del mondo che ci circonda.

Per approfondire

Fabio FRACAS, “Il mondo secondo la Fisica Quantistica”, Sperling e Kupfer, 2017

 

Paolo Ochner

Avete mai trascorso alcune ore in un vero osservatorio astronomico? Con un Astronomo a farci da guida, parteciperemo ad alcune osservazioni con uno dei telescopi di cima Ekar, sull’Altopiano di Asiago; potremo ammirare alcuni oggetti particolarmente suggestivi del cielo primaverile (una galassia, un ammasso di stelle e una cometa), scoprendo come si svolge, oggi, un lavoro così antico e affascinante come quello di chi studia – con grande passione – il cielo stellato.

La Via delle scienze

Una via più vicina – REINCONTRI