La Via delle scienze

nuovi appuntamenti a Valdagno con i Protagonisti della scienza.

Sitec

Un nuovo Partner per le nostre serate

“I progressi fondamentali hanno a che fare con la reinterpretazione delle idee basilari” (Alfred North Whitehead)

2018: siamo ai nastri di partenza per una nuova stagione de “la Via delle scienze”, con la sua seconda Parola profonda:

LINGUAGGI

Nuovo tema, nuovi stimoli. Come nel caso del Tempo, la nostra parola precedente, abbiamo in una sola parola un intreccio ricco e ramificato di significati.

Cercheremo, nel nostro stile, di afferrare qualcuno tra i bandoli della matassa e percorrerne un tratto: le lingue del Cosmo, quelle dell’Uomo e delle Macchine, Lingue per comunicare e per nascondere, Lingue scritte e parlate, danzate, interpretate dal corpo: c’è solo l’imbarazzo della scelta da dove partire!

Sul tema dei Linguaggi abbiamo organizzato quattro serate.
Ringraziamo di cuore, come sempre, tutti quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo ciclo:
  • l’Amministrazione Comunale, che ci ha concesso il patrocinio
  • Guanxi e a LiberaLibro, sempre al nostro fianco
  • gli sponsor, senza il cui appoggio questi eventi non sarebbero possibili
Un augurio di Buona Stagione primaverile 2018 a tutti gli Amici de “la Via delle scienze” …

Il comitato organizzatore

 

Questa la Locandina della manifestazione

Potete scaricare il quaderno dedicato la ciclo del linguaggi


 

Gli appuntamenti della stagione PRIMAVERA 2018

PAROLE PROFONDE: LINGUAGGI

Venerdì 23 febbraio
 Che cosa sono le onde gravitazionali, perché è importante osservarle e le clamorose scoperte scientifiche associate alle prime osservazioni.

La nascita di una nuova astronomia

 

 

Filippo Martelli

Fisico gravitazionale, Università di Urbino

Martedì 6 marzo
 Un computer può comprendere il linguaggio umano?

Linguaggi, automi e macchine parlanti

Andrea Marin

Docente di informatica, Università di Venezia Ca' Foscari

 Lunedì 12 marzo
 Che margine di “perfezionamento” avrebbe questa lingua “liberata” dai vincoli che la nostra mente e il nostro corpo ci impongono?

La lingua perfetta (per una macchina)

Cristiano Chesi

Professore di Linguistica, Università di Pavia

Venerdì 23 marzo
La matematica non è un linguaggio, o meglio non è solo un linguaggio.

Numeri immaginari

 

Michele Emmer

Docente di Matematica, Università di Roma