Venerdì 9 novembre 2018

Fabio Fracas

Università di Padova

 

 

Fisico. Già Graduate Research Assistant presso la Florida Atlantic University di Boca Raton (USA), dal 1998 al 2004 ha insegnato informatica, statistica e metodologia della ricerca educativa e clinica presso l’Università Pontificia Salesiana. Dal 2001 è docente di informatica e principi fisici di radioterapia e radioprotezione presso il Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova. Membro del Gruppo di Ricerca sulla Scienza della Coscienza, presso il Dipartimento di Psicologia della stessa università, è autore di numerosi articoli e testi di saggistica. I suoi attuali interessi di ricerca sono rivolti all’interazione fra il cervello e le radiazioni elettromagnetiche e meccaniche.

Interessi collegati:

Musica
In ambito musicale, dopo una formazione strumentale classica, partecipa al corso sperimentale di musica elettronica inaugurato presso il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro. Si diploma nel 1985 con Eugenio Giordani e grazie a quest’ultimo, collabora al sound design e ai test del primo sintetizzatore musicale italiano: il Bit One prodotto dalla Crumar. Passato al conservatorio Cesare Pollini di Padova, studia ancora musica elettronica ottenendo un nuovo diploma con Nicola Bernardini, e nel 2005 la laurea in “tecnico di sala di registrazione”. All’attività di composizione, affianca la scrittura di articoli e pubblicazioni per le riviste del settore. Ha pubblicato i volumi Musica digitale (2008), Musicista con iPad (2012) e Musica da Deejay (2013) e i tre manuali Magix Samplitude Pro X. Guida Operativa, scritti con Simone Pippi, nel 2012. Dal 2014, grazie agli studi svolti sotto la guida del filosofo pragmatista americano Richard Shusterman presso la Florida Atlantic University, introduce una componente culturale e filosofica nelle ricerche sugli aspetti cognitivi e percettivi dell’interazione suono/corpo/mente, che conduce a partire dal 1998.

Letteratura
In ambito letterario comincia la propria attività nel 1988 come creatore, sviluppatore ed editor di avventure e giochi di ruolo per le maggiori case italiane del settore: Granata Press, Nexus, Sintagma Editrice e Stratelibri. Nel 2004, assieme alla poetessa padovana Federica Castellini, fonda la scuola di scrittura MacAdam – MacAdemia di Scritture e Letture. Nel 2006, assieme allo scrittore Giulio Mozzi, fonda la casa editrice on-line VibrisseLibri. Dal 2007 al 2008 è direttore artistico della manifestazione giallistica Thiene in nero. Come giornalista e divulgatore, collabora con varie testate sia cartacee sia web e pubblica volumi e saggi per diverse case editrici italiane: Alpha Test, De Agostini, Arnoldo Mondadori Editore, Sperling & Kupfer, Sprea Editori.


Nel 1900 Max Planck scopriva la formula per la quantizzazione dell’energia consentendo la nascita della Fisica Quantistica e cambiando per sempre la nostra percezione della Natura. A distanza di 118 anni da quell’evento, il mondo dell’infinitamente piccolo continua ancora a stupire chi vi si avvicina – per lavoro o per passione – sia per la controintuitività delle leggi che lo governano sia per le implicazioni che queste ultime sottintendono. E che, in futuro, potrebbero avere ripercussioni dirette anche sulla nostra vita quotidiana.

Con l’occasione, presenteremo il libro “Il mondo secondo la Fisica Quantistica”, Sperling e Kupfer, di cui il nostro Ospite è l’Autore.

Serata estremamente interessante, quella dedicata ai margini di miglioramento del linguaggio (umano e non) da parte del nostro Ospite, il professor Chesi.

Ecco alcune delle foto della serata, ancora una volta grazie all’amico Gianpietro Bevilacqua.

Puoi rivedere l’intera serata da questo link: