Paolo ALESSANDRINI

(Autore)

Stefano ZAMUNER

(Chitarra)

 

Paolo Alessandrini è docente di matematica in un istituto superiore, divulgatore scientifico e autore. Si è laureato in Ingegneria Informatica presso l’Università di Padova discutendo una tesi sperimentale vincitrice del premio nazionale “Camerini-Carraresi” nel 1999. Ha lavorato come analista, sviluppatore e ricercatore presso importanti aziende. Ha pubblicato con 40K gli e-book “La matematica dei Pink Floyd” (2014), presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino, e “La matematica nel pallone” (2015). Nel 2019 ha pubblicato con Hoepli “Matematica rock. Storie di musica e numeri dai Beatles ai Led Zeppelin”, che ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica. Con uno spettacolo basato sul libro ha partecipato all’edizione 2019 del Festival della Scienza di Genova, principale manifestazione italiana dedicata alla cultura scientifica, al Convegno PRISTEM di Bologna e ad altre importanti rassegne. È intervenuto più volte su RAI Radio3 (alla trasmissione “Radio 3 Scienza”) e su altre emittenti nazionali. Autore del blog di matematica “Mr. Palomar”, è tra i collaboratori della rivista Archimede. Ha collaborato con la rivista scientifica Coelum e con altre realtà per progetti di didattica e divulgazione della matematica, tra i quali Redooc, Matematita e PRISTEM.

Stefano Zamuner è informatico libero professionista e chitarrista alla ricerca di sonorità inedite e soluzioni innovative. Con Paolo Alessandrini ha partecipato a numerosi spettacoli matematico-musicali e alle presentazioni di “Matematica rock”.

 

 

Abstract


Un viaggio insolito alla scoperta della matematica in un’ambientazione rock: aritmetica, algebra, geometria rese più semplici e divertenti attraverso i numerosi spunti matematici presenti nei dischi e nelle canzoni delle rockstar più famose. Suddiviso in parti tematiche, ognuna dedicata a un ramo della matematica (aritmetica e algebra, statistica e calcolo combinatorio, geometria e topologia, analisi), il libro accompagna il lettore in un percorso che va dai numeri naturali del rock’n’roll dell’orologio (Rock around the Clock) con cui inizia la storia del rock, ai numeri primi di We Will Rock You, alla statistica dei Beatles, alla topologia dei Led Zeppelin, passando per i Coldplay e i Radiohead. Ogni capitolo prende le mosse da un aneddoto, da una vicenda o da un disco della storia del rock, per poi introdurre e trattare un concetto matematico collegato, mantenendo sempre viva la cornice narrativa offerta dallo spunto musicale.

 

Alcune delle foto, scattate da Loris Lorenzini durante la serata:

Ed ecco il video della serata – spettacolo, Matematica e grande Musica rock: