Venerdì 31 marzo 2017

Rosario Sorbello

Università di Palermo

 

1352457029620_rob

Rosario Sorbello ha ottenuto il dottorato di ricerca in Ingegneria Informatica presso l’Università di Palermo; ha trascorso un anno nel laboratorio del Prof. Ronald Arkin dove si è occupato dello sviluppo di una architettura multi-robot al fine di gestire i comportamenti di diversi robot mobili in campo militare al fine di trovare e disinnescare bombe. E’ Co-Direttore delle attività di ricerca del RoboticsLab, fondato dal Prof. Chella nel 1997.
Nel 2008 ha curato per la Springer la redazione italiana del libro “Robotica Mobile: Un’introduzione pratica”. Dal 2008 ha iniziato una stretta collaborazione con il Prof. Hiroshi Ishiguro, Università di Osaka, in Giappone nel campo della robotica umanoide innovativa. In particolare, egli ha progettato e sviluppato una architettura cognitiva in grado di replicare le emozioni e i comportamenti empatici degli esseri umani all’interno di questi innovativi robot umanoidi: Geminoid e Telenoid. Nel corso del 2009 ha collaborato con il Prof. Masaki Takahashi, Keio University di Tokyo, in Giappone nel settore della robotica mobile per l’uso all’interno di ospedali. Nel 2011 e nel 2012 ha co-organizzato a Palermo il Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Intelligenza Artificiale (AI*IA 2011) e il Congresso Internazionale Biologically Inspired Cognitive Architecture (BICA 2012) dove per la prima volta in Italia si è svolto lo spettacolo teatrale “Sayonara” tra un robot umanoide femminile e un’attrice. Nel 2012 ha iniziato una collaborazione con il centro SLA di Palermo e con la GTech di Christoph Guger nel campo delle interfacce cervello-computer usate come strumento cerebrale per la conversione dei desideri e dei bisogni dei pazienti affetti da SLA in comportamenti dei robot umanoidi.
I suoi principali interessi di ricerca sono nel campo dell’interazione sociale a lungo termine tra uomo e robot umanoide, nelle architetture cognitive emozionali per la nuova generazione di robot umanoidi giapponesi (Geminoid e Telenoid) in modo tale che siano in grado di esibire dei comportamenti emotivi ed empatici nell’interazione con gli esseri umani, nell’applicazione degli android robotici nell’assistenza sanitaria (Autismo, Ipovedenti, SLA, Persone anziane affette da demenza).
Attualmente è Professore di Robotica presso il Dipartimento di Innovazione Industriale e Digitale (DIID) dell’Università degli Studi di Palermo. È autore di più di 60 pubblicazioni su riviste e congressi internazionali.


Le nuove frontiere della ricerca nell’ambito della robotica umanoide e dell’intelligenza artificiale saranno oggetto di discussione nel seminario del Prof. Ing. Rosario Sorbello, Docente di Robotica e co-Direttore del RoboticsLab presso il Dipartimento di Innovazione Industriale e Digitale (DIID) dell’Università degli Studi di Palermo. Il seminario sarà incentrato sulla capacità di un robot umanoide di percepire, dialogare e interagire socialmente con gli esseri umani in una società del futuro che li vedrà entrambi inclusi.
In che modo la forma umanoide di un robot potrà credibilmente influenzare l’interazione tra le persone? Che effetto questi androidi potranno avere sulle nostre emozioni e sui nostri comportamenti? Come viene alterata la nostra capacità di riconoscere un essere umano dinanzi ad un robot capace di emularlo? A queste e ad altre domande darà la risposta e il proprio punto di vista il Prof. Rosario Sorbello provando a delineare come potrà cambiare la qualità della vita quando questi robot umanoidi saranno parte integrante della nostra società in un futuro molto prossimo.

Letture per approfondire…

Bibliografia

robotica mobile

Robotica mobile: un’introduzione pratica di Ulrich Nehmzow (co-Curatore: Rosario Sorbello)

Springer Verlag; 2008

 

Ancora una serata ben riuscita e condivisa con una sala pressoché piena: la conferenza del prof. Sorbello ci ha introdotti allo stato dell’arte della robotica per l’interazione con gli umani. Numerose le domande finali (e non poteva che andare così, visti gli stimoli offerti dal nostro Ospite).

 

Puoi scaricare qui le slides della conferenza.

 

Ecco alcune tra le belle foto scattate nella serata da quello che ormai definiremo il nostro Fotografo Ufficiale, Gianpietro Bevilacqua:

Ecco in video l’avvincente serata sui robot umanoidi: