Martedì 18 ottobre 2016

Guido Tonelli

CERN (Ginevra) – Università di Pisa

 

A partire dai primi anni novanta la sua attività si concentra sull’esperimento Compact Muon Solenoid (CMS) presso il Large Hadron Collider (LHC) al CERN di Ginevra, al quale partecipa fin dalla fase del disegno concettuale. Contribuisce alla costruzione di CMS, e viene successivamente eletto portavoce per l’esperimento CMS per il biennio 2010-2011.

Il 4 luglio 2012, insieme a Fabiola Gianotti, portavoce di ATLAS, annuncia da parte dei due esperimenti condotti con l’LHC l’osservazione di un nuovo bosone compatibile con il bosone di Higgs.

 

È  Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana e ha ricevuto la Medaglia d’onore del Presidente della Repubblica Italiana, conferitagli da Giorgio Napolitano.


Quando è stata scoperta, non s’è parlato d’altro. Della “particella di Dio”, una scoperta che ha rivoluzionato – e lo fa tuttora – il mondo della fisica e non solo.

Guido Tonelli ci rende partecipi di quella fantastica avventura nel suo libro “La nascita imperfetta delle cose – La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo”: è il vivido racconto di uno dei protagonisti e che non solo ha visto la rivoluzione con i propri occhi, è stato tra quanti l’hanno guidata e resa possibile. Quel “minuscolo difetto, la sottile imperfezione da cui è nato tutto” scrive Tonelli, “un’anomalia che dà origine a un universo che può evolvere per miliardi di anni”. Perchè tutto nasce da lì, in un centesimo di miliardesimo di secondo dopo il Big Bang, in un universo in cui materia e antimateria si equivalevano, e che quindi avrebbe potuto, in ogni istante, tornare a essere pura energia, può essere bastata una leggerissima preferenza del bosone di Higgs per la materia anziché per l’antimateria ed ecco che si è prodotto il mondo che abbiamo sotto gli occhi.

 

Il libro ricostruisce, fotogramma per fotogramma e da diverse angolature, quello che è successo all’interno dell’acceleratore di particelle più potente del mondo, l’Lhc, che riproduce in maniera più simile possibile il primo istante di vita dell’universo. Anni di lavoro e fatica dei migliori fisici del mondo, fino alla “cattura” del Bosone di Higgs. Nel libro, il Prof. Tonelli racconta cosa vuol dire affacciarsi oltre il limite estremo della conoscenza, cosa vuol dire fare la scoperta del secolo il giorno del proprio compleanno, cosa vuol dire capire come tutto è cominciato e come forse andrà a finire.

Letture per approfondire…

La nascita imperfetta delle cose

di Guido Tonelli Rizzoli 2016    

 

Serata indimenticabile con Guido Tonelli, che, a unanime parere, è risultata tra le più belle che “la Via” abbia organizzato.

Ecco alcune immagini per ricordare il grande evento: